Vai ai contenuti
Vai al menu del sito

rss twitter youtube facebook livestream
webmail

torna su



Sei qui: HOME > In evidenza

Territorio
L’Edificio Tancredi avrà un nuovo tetto. Iniziati i lavori. L’Assessore Fusilli: “Grandi investimenti sull’edilizia scolastica”

Bookmark and Share
Data: 06.08.2020

Sono iniziati i lavori di riqualificazione dell’Istituto comprensivo “Giovanni Tancredi - Vincenzo Amicarelli” che prevedono l’adeguamento di una parte del tetto di copertura dell’Edificio Tancredi. 678 mila euro il finanziamento ricevuto per l’intero progetto che prevede la demolizione dell’attuale copertura e la posa in opera di un nuovo manto con un miglioramento anche dell’isolamento termico. Altri 170 mila euro invece saranno investiti sulle infrastrutture tecnologiche. Il Vicesindaco e Assessore ai Lavori pubblici, Fusilli, annuncia: “Candideremo nel nuovo piano triennale dell’edilizia scolastica anche l’adeguamento sismico dell’intero edificio con un progetto dal valore di 5 milioni di euro”. L’Assessore all’Istruzione, Palomba: “Sicurezza e innovazione per una maggiore qualità anche della didattica”.

“L’edilizia scolastica è stata una nostra priorità in questi 3 anni” – spiega il Vicesindaco e Assessore ai Lavori pubblici e Urbanistica della Città di Monte Sant’Angelo, Michele Fusilli, che aggiunge – “Terminati i lavori per circa 700 mila euro di ristrutturazione e riqualificazione dell’Istituto comprensivo ‘Giovanni XXIII’ e di altri 700 mila euro circa per l’efficientamento energetico della Scuola materna C1 che abbiamo già inaugurato, ora ci concentriamo sul finanziamento di 5 milioni di euro già ottenuto per il Palazzo degli Studi con la gara per i servizi tecnici in corso di espletamento e sul nuovo piano triennale dell’Edilizia scolastica del Ministero”.

L’Assessore Fusilli, inoltre, anticipa che nel nuovo bando triennale 2021-2023 di Edilizia scolastica del Ministero saranno candidati – “La Scuola materna di Macchia, l’adeguamento sismico della Tancredi, la nuova palestra con piscina e l’adeguamento sismico dell’Istituto Giovanni XXIII. La Regione ci ha già finanziato le progettazioni e in queste settimane stiamo espletando le gare”.

Il Comune di Monte Sant’Angelo è anche beneficiario di un finanziamento dal Ministero di 70 mila euro per i due Istituti comprensivi relativo all’adeguamento degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza dell’emergenza sanitaria da Covid-19.

25 mila euro, invece, sono stati stanziati direttamente dal Consiglio comunale per le attrezzature e per la didattica.

 

Per l’Assessore all’Istruzione, cultura e turismo della Città di Monte Sant’Angelo, Rosa Palomba - “Con tutti questi interventi di riqualificazione e ristrutturazione già finanziati, alcuni realizzati e altri che ci apprestiamo a candidare rendiamo le nostre scuole un posto sicuro e innovativo dover poter accogliere i nostri figli e i nostri nipoti”.

 

torna su